top of page
Cerca
  • Gruppo Sadel

LA MASSOTERAPIA: CHE COS'É E QUALI BENEFICI APPORTA

CHE COS'È LA MASSOTERAPIA? Consiste in una serie di movimenti eseguiti dalle mani del terapeuta sulla superficie corporea del paziente. In altre parole, è la manipolazione dei tessuti molli il cui scopo principale è quello di alleviare il disagio in diverse parti del corpo, causato da vari fattori come traumi, cattiva postura e stress, tra gli altri. La parola massaggio può avere differenti origini: dall'arabo MASS che significa toccare delicatamente, strofinare delicatamente; dal greco MASSEIN che significa impastare, strofinare o sfregare; dall'ebraico MASHECH il suo significato è palpare, tastare; e dal francese MASSER il cui significato è quello di impastare, strofinare, ammassare. Si tratta di una tecnica che ha origini antiche, e che ai tempi veniva associata a proprietà curative "magiche". Ha poche controindicazioni ed effetti collaterali, è facile da applicare ma occorre sempre avere una profonda conoscenza dei tipi di tecniche, degli obiettivi di ciascuna e delle forme di applicazione.



EFFETTI FISIOLOGICI DEL MASSAGGIO TERAPEUTICO (A SECONDA DEL TIPO DI MANOVRA) Il massaggio è uno strumento potente a beneficio del complesso psicofisiologico del paziente. Ecco gli effetti positivi generali dell'applicazione del massaggio:

  • Riscaldare, stimolare e sviluppare la muscolatura

  • Stimolare o calmare il sistema nervoso (effetto analgesico)

  • Rilassare i muscoli

  • Migliorare le aderenze, rendere i tessuti più flessibili

  • Migliorare la circolazione, eliminando le tossine

  • Migliorare il benessere psicologico

INDICAZIONI DEL MASSAGGIO TERAPEUTICO Il massaggio, probabilmente uno degli strumenti terapeutici più potenti che siano esistiti, è universale ed efficace per ridurre o eliminare varie affezioni del corpo umano. Il massaggio può agire su:

  • Malattie dell'apparato locomotore

  • Malattie reumatiche (eccetto le fasi acute)

  • Malattie neurologiche: periferiche (paralisi, disturbi trofici, spasticità) e centrali (stress, insonnia, alterazioni psichiche, esaurimento)



TIPI DI MASSAGGI TERAPEUTICI DI BASE Esistono infinite classificazioni di massaggi, tutte valide, dalla più semplice alla più complessa. 1. Effleurage


Consiste nel contatto superficiale con sfregamenti morbidi, lenti e uniformi sulla zona del corpo da trattare in modo circolare o longitudinale. Quando la manovra è superficiale, non dovrebbe avvenire lo scorrimento dei tessuti adiacenti. Al contrario, quando la manovra è profonda, si usano movimenti con spostamento e una leggera pressione che può raggiungere tessuti come muscoli, sistema vascolare, ecc. Questa tecnica può essere utilizzata sia all'inizio che alla fine della terapia. I movimenti rapidi possono essere utilizzati per preriscaldare i tessuti. Effetti dell'Effleurage: questo tipo di massaggio, in base alla forma, all'intensità e al tempo in cui viene applicato, ha variazioni nei suoi benefici, che sono: Effleurage superficiale

  • Iperemia, aumento della circolazione nei capillari

  • Rigenerazione della pelle

  • Riduzione della sensibilità delle terminazioni nervose: azione sedativa e rilassante

Effleurage profondo

  • Azione decontratturante

  • Aumento della circolazione sanguigna e linfatica, poiché le manovre avvengono sempre in direzione del ritorno venoso

2. Pétrissage


È un massaggio che stringe energicamente i tessuti molli, prendendo, spostando e sollevando i tessuti muscolari, come se si cercasse di staccare la superficie dei tessuti profondi e, a sua volta, spostandoli seguendo la direzione delle fibre muscolari, e spostando anche tutti i fluidi interni. Può essere fatto con movimenti di torsione e tramite movimenti trasversali. Per eseguire questa manovra, le mani terranno fermamente l'area da trattare, creando un effetto artiglio, al fine di eseguire un movimento di distensione seguito da una torsione e da un allungamento ritmici. Effetti del Pétrissage: simile al massaggio di tipo effleurage, il pétrissage differisce leggermente nei suoi benefici in base all'intensità con cui vengono applicati. Pétrissage superficiale

  • Eliminazione delle tossine

  • Nutrizione del muscolo

  • Rilassamento muscolare

Pétrissage profondo

  • Eliminazione delle tossine

  • Nutrizione del muscolo

  • Aumento della capacità di contrazione muscolare

  • Azione defibrillante

3. Frizione


Vengono eseguiti piccoli movimenti circolari o ellittici, brevi e precisi, più una pressione controllata, di solito eseguita con i polpastrelli delle dita, che muovono la superficie della pelle e dei muscoli, uno sull'altro. Sono usati per il massaggio articolare. Questo movimento sarà tanto amplio quanto il lassismo del tessuto cellulare sottocutaneo lo consenta e il paziente lo tolleri. Effetto delle frizioni: le frizioni sono anche una buona risorsa quando si tratta di migliorare il benessere psicofisiologico del paziente perché:

  • Separano e muovono i tessuti che formano le aderenze

  • Eliminano gli accumuli di tossine

  • Producono iperemia

  • Hanno effetto rilassante e analgesico

4. Percussione: Hachement Y Tapotement


Sono manovre alquanto energiche che vengono eseguite con il bordo ulnare delle mani o con il palmo delle mani. Le percussioni sono colpi leggeri ad un ritmo rapido su tutto il corpo, le mani devono essere a forma di coppa e quindi si dovrebbe sentire un suono come di vuoto, deve essere usata cautela nell'applicare in modo continuo nella zona vicino ai reni. L'hachement consiste in movimenti successivi realizzati con il bordo ulnare della mano senza la perdita di contatto ripetuto con la pelle. Questo contatto è molto breve con una pressione forte e costante. Effetti della percussione: è un massaggio molto stimolante e vigoroso che, in molti casi, oltre a rilassare, stimola il paziente all'attività fisica facendolo sentire carico di energia, in quanto:

  • Produce iperemia

  • Nutre il muscolo

  • Sviluppa la contrattilità muscolare

  • Riduce l'eccitabilità delle terminazioni nervose

  • È stimolante

  • Normalizza il tono muscolare

5. Vibrazioni


Il fisioterapista esegue piccoli movimenti oscillatori mediante contrazioni statiche degli avambracci, generando movimenti brevi, rapidi, ritmici ed energetici che creano vibrazioni nelle sue mani. Le mani non perdono mai il contatto sulla pelle. Questa tecnica può essere mescolata con lo scuotimento, prendendo il membro a livello distale e facendo movimenti vibratori improvvisi. Effetti delle vibrazioni: è una tecnica che richiede molta energia da parte del fisioterapista, che tende a stancarsi molto rapidamente, ma ne vale la pena, poiché i suoi benefici sono:

  • Minore ipereccitabilità nervosa

  • Rilassamento muscolare

  • Stimolazione della contrattilità muscolare

  • Stimolazione della circolazione

  • Distacco delle secrezioni bronchiali

CONCLUSIONI Dal massaggio classico è derivata massoterapia e da lì tutte le sue varianti che oggi non includono solo il massaggio terapeutico ma sono anche utilizzate a livello estetico. Numerosi sono stati i tentativi di classificazione, ognuno molto diverso dall'altro ed oggi c'è una grande varietà di massaggi che possono essere derivati l'uno dall'altro o fondersi insieme, dando origine a massaggi come il cinese, lo shiatsu, il thai, il giapponese, la riflessologia plantare, lo sportivo, l'infantile, e molti altri. La lista è molto lunga, ed è per questo che in questo articolo abbiamo spiegato le tecniche più comuni nell'applicazione della fisioterapia, senza però sminuire il resto. Il fisioterapista può essere certificato per una qualsiasi delle tecniche in base alle proprie capacità, gusti e obiettivi da raggiungere. L'importante è assicurarsi che il paziente raggiunga la sua indipendenza funzionale, alleviando il disagio e migliorando la sua qualità della vita.


6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Kommentare


Post: Blog2_Post
bottom of page